Le Settimane... a scuola! 2017
Le Settimane... a scuola! 2017

Le Settimane... a scuola! 2017

Capire per scegliere è una necessità, solo il cittadino informato è veramente libero di scegliere. La scienza è sempre più presente nelle nostre vite quotidiane e allo stesso tempo sempre più complessa e difficile da capire. Gli science center assolvono oggi a questa funzione: alle persone viene posta, in termini semplici, una questione e insieme, attraverso un processo di ragionamento, viene individuata una soluzione/risposta. Questo è un “investimento” che permette a ogni singolo individuo di tornare al proprio presente con un bagaglio maggiore di coscienza e di conseguenza, un arricchimento per la società. Da circa vent’anni l’Europa sollecita in tutti i modi politiche di science dissemination e di inclusione sociale affinché gli scienziati imparino a comunicare meglio, i giornalisti facciano i mediatori culturali, gli insegnanti usino nuovi metodi di didattica, i politici e gli industriali lavorino in sintonia per un futuro condiviso da tutti. Da un uno studio condotto dal centro Observa Science and Society* emerge un dato eclatante: la propensione verso gli studi scientifici universitari è quasi quattro volte più elevata tra gli studenti che hanno avuto occasione di partecipare ad attività di laboratorio o a esperienze scientifiche lungo il loro percorso scolastico. Tra chi non ha avuto questo tipo di opportunità, la propensione agli studi scientifici scende sotto al 7%.

Utilizzare un laboratorio significa poter dare concretezza a teorie e dati studiati nei manuali o ascoltati in classe. Il progetto consiste nella realizzazione di una serie di laboratori e attività interattive che verranno allestite direttamente in classe trasformando la scuola ospite in un piccolo science center per tutto il periodo di permanenza (una settimana almeno). La grande flessibilità che caratterizza questo tipo di approccio permette di massimizzare il numero di interventi riducendo i costi e i tempi di spostamento a carico della scuola.

Lo sviluppo delle abilità di ogni studente, l’attivazione delle competenze sono l’obiettivo di strategie educative circolari che muovono dal  rapporto  docenti-allievo  a  quello tra il docente  e il  gruppo classe, in un processo continuo e integrativo. La necessità di personalizzare l’apprendimento, di valorizzare le identità personali è centrale in ogni percorso. Tra le tante parole chiave che sintetizzano questo nuovo contesto pedagogico figura la curiosità, motore di ogni indagine personale e spinta ad apprendere.

L’Associazione CentroScienza Onlus, nata nel 1996, frutto di una sperimentata collaborazione tra docenti universitari, giornalisti e professionisti della museologia scientifica, è oggi un attore riconosciuto dalle istituzioni e dalla comunità scientifica per la comprovata capacità di ideare e gestire progetti di divulgazione nazionali e internazionali. Da anni ha un approccio integrato nella realizzazione delle proprie iniziative, all’interno di una visione di sistema si è fatta parte attiva nella costruzione di “partenariati operativi” come risposta alle criticità che spesso si riscontrano e come strumento per migliorare l’efficacia delle azioni stesse. Attraverso una consolidata operazione di coordinamento e collaborazione fattiva fra enti, istituti di ricerca e musei del territorio, è possibile amplificare i vantaggi creando sinergie in grado di ottimizzare l’utilizzo delle risorse. Attraverso una consolidata operazione di coordinamento e collaborazione fattiva fra enti, istituti di ricerca e musei del territorio, è possibile amplificare i vantaggi creando sinergie in grado di ottimizzare l’utilizzo delle risorse.

Le Settimane a scuola si propongono, anche per questa edizione, con un ricco menù di laboratori allestiti direttamente negli istituti scolastici che ne faranno richiesta. La scuola dovrà solo mettere a disposizione uno spazio, una LIM e la disponibilità a ospitare altre scuole portata di “passeggiata”.

*Annuario Scienza Tecnologia e Società 2015 a cura di Giuseppe Pellegrini e Barbara Saracino – Società Editrice il Mulino, Bologna 2015



MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Il modulo standard prevede una settimana di attività presso l’istituto scolastico aderente. In funzione della disponibilità in termini di spazio (numero di locali messi a disposizione dalla scuola ospite) e di adesione (alla scuola aderente verrà richiesta la disponibilità ad accogliere altre scuole del vicinato) l’offerta sarà variabile.

Il modulo standard è composto da 2 laboratori diversi (1 e1/2 h. c.ca cad.) che si ripetono per 2 volte durante la giornata nei 5 giorni settimanali. La formula può essere ampliata a 3 laboratori e/o a due settimane di attività. Le attività prevedono la presenza in contemporanea di 2 explainer, una persona addetta alla segreteria organizzativa.

La partecipazione alle attività verrà calendarizzata dalle insegnanti, in virtù del loro interesse verso l’argomento. Avranno precedenza le classi del plesso ospitante, considerando che sarà possibile accogliere anche altre scuole limitrofe. 

Per info e prenotazioni:
Associazione CentroScienza Onlus
011 8394913 - settimane@centroscienza.it

-------------------------------------------------------------------

 I LABORATORI

ASSAGI DI CROMATOGRAFIA,
CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Ospedale San Luigi Gonzaga, Servizio di Farmacologia Clinica, Università di Torino.
Attraverso l’impiego della cromatografia è possibile effettuare analisi qualitative e quantitative di diverse sostanze presenti in campioni biologici. Non potendo portare in classe i nostri strumenti, la proposta è familiarizzare in modo semplice con il concetto di cromatografia. Partendo da miscele elementari quali foglie di piante verdi o inchiostro di penna sfera o di pennarelli, vedremo i diversi pigmenti che compongono tali miscele, con il risultato di fenomeni di notevole impatto visivo.
Scuola primaria e scuola secondaria di I grado

BUONE NOTIZIE DAL PIANETA TERRA

CentroScienza in collaborazione con ISAC CNR Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima.

Un viaggio nella vita dei bambini andando a scovare tutte quelle piccole scelte che legano i gesti quotidiani alle grandi tematiche ambientali. Tratto dall’omonimo libro di Editoriale Scienza, un racconto senza catastrofi per agire verso la sostenibilità e sentirsi felici e pieni di speranza.

Scuola primaria classi II, III, IV,V

 

C’era una volta il mare...

Museo Regionale di Scienze Naturali.

Proporre un primo approccio alla zoologia attraverso il gioco. Stimolare la capacità immaginativa dei bambini per comprendere il passato dei luoghi in cui viviamo attraverso l’osservazione di reperti naturalistici. Conoscere la grandi varietà di animali che popolano la Terra.

Scuola dell’infanzia ultimo anno e scuola primaria classi I, II

 

COLESTEROLO: DOTTOR JEKYLL O MISTER HYDE
CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Ospedale San Luigi Gonzaga, Laboratorio di Patologia Generale, Università di Torino.
Il colesterolo è un alleato o un nemico della nostra salute? Cosa si intende per colesterolo buono e colesterolo cattivo? Il nostro gruppo di giovani ricercatori illustrerà le funzioni del colesterolo: da indispensabile componente cellulare a molecola rischiosa per il nostro organismo. Attività pratiche e avvincenti esperimenti illumineranno l’oscuro mondo dei grassi.
Scuola primaria classi IV,V e scuola secondaria di I e II grado


COLORIAMO CON LA NATURA

Museo Regionale di Scienze Naturali.

La finalità del laboratorio è quella di introdurre i bambini nel mondo delle piante tintorie, usate fin dall’antichità per ricavare colori naturali con cui tingere i tessuti. 

Scuola dell’infanzia

 

CROMOSOMI AL FORNO,

CentroScienza Onlus in collaborazione con Molecular Biotechnology Center MBC, Università di Torino.

Dalla mappatura di un umano conquistata col progetto Genoma a oggi: con 99 dollari e una provetta piena di saliva chiunque può avere la lettura del proprio DNA. Leggere il tuo cromosoma quali vantaggi porta? E’ tutto scritto nei geni o l’ambiente in cui cresci interviene a “costruire” il tuo destino?

Scuola secondaria di II grado

 

DAI BATTERI AI FIORI: L’EVOLUZIONE DELLA VITA VEGETALE

Museo Regionale di Scienze Naturali.

Il laboratorio intende fornire agli studenti un percorso didattico sull’evoluzione della vita vegetale, osservandone le caratteristiche strutturali.

Scuola primaria classi III, IV,V e tutto il secondo ciclo d’istruzione

 

DIVERTIAMOCI CON IL DNA: COME ESTRARRE IL DNA DALLA FRUTTA

HuGeF, Human Genetics Foundation – Torino.

Il DNA è racchiuso dentro il nucleo delle cellule viventi e si può anche vedere, ci riesci anche tu; basta seguire un semplice protocollo con l’utilizzo di un Kiwi, dell’alcool denaturato e del detersivo per i piatti.

Scuola primaria classi IV,V e scuola secondaria di I grado classe I

 

DIETRO A UN NOME

Museo Regionale di Scienze Naturali.

Laboratorio alla scoperta del significato della nomenclatura scientifica.

Il laboratorio è finalizzato alla scoperta dell’etimologia di nomi scientifici di alcune specie animali e vegetali. I ragazzi apprendono che la nomenclatura scientifica non è una complicazione scritta in una lingua sconosciuta, ma un modo per intuire le caratteristiche delle specie ancora prima di averle osservate.

Scuola primaria classi IV,V e scuola secondaria di I e II grado

 

ENERGIA AL BIVIO

Associazione ToScience.

Quanta energia ti serve per vivere? Come te la procuri? Quanta energia è “nascosta” dentro e dietro un paio di jeans o un motorino? Il progresso ti offre una vita comoda, hai tutta l’elettricità che ti serve…ma da dove viene? Energia al bivio è un gioco per scegliere da che parte andare.

Scuola secondaria di I grado

 

energia e consumo consapevole

edu.Iren.

Intervento per conoscere meglio l’energia e le sue forme e il modo per non sprecarla. 

Scuola primaria classi III, IV, V e scuola  secondaria di I e II grado

 

E TU COME RESPIRI? LA FERMENTAZIONE
CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Medicina Interna, Ospedale San Luigi Gonzaga, Università di Torino.
Nella concezione comune la respirazione è intesa come meccanismo di assimilazione dell’ossigeno definita fermentazione. Verrà messa in evidenza la produzione di anidride carbonica operata durante la fermentazione delle cellule di lievito.
Scuola secondaria di I e II grado

 

FLUIDODINAMICA IN CUCINA

Museo Regionale di  Scienze Naturali.

Il laboratorio consiste nella realizzazione di una serie di esperimenti guidati condotti con materiale di uso comune e assolutamente innocui.

Scuola primaria classi III, IV,V e scuola secondaria di I grado

 

IL MICROMONDO: ALLA SCOPERTA DI VIRUS, BATTERI E FUNGHI
CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Ospedale San Luigi Gonzaga, Laboratorio di Anatomia, Università di Torino.

Ogni giorno abbiamo a che fare, spesso inconsapevolmente, con moltissimi microrganismi invisibili ad occhio umano. Impareremo dunque come sono fatti, qual è il loro ruolo nel mondo e come è possibile studiarli e osservarli in laboratorio. Attraverso esperimenti, giochi e quiz ci addentriamo nel mondo della microbiologia e scopriremo le sue principali e più curiose caratteristiche.
Scuola primaria e scuola secondaria di I e II grado

 

il tempo e l’evoluzione dei viventi

Museo Regionale di Scienze Naturali.

Comprendere il ruolo del fattore tempo nei meccanismi di evoluzione delle forme viventi attraverso la dinamica dei grandi eventi geologici. Scoprire il valore scientifico dei fossili guida e le ricostruzioni degli ambienti del lontano passato del nostro pianeta.

Scuola primaria classi III, IV,V e scuola secondaria di I grado

 

INFINI.TO SCENDE IN CITTA’
Planetario di Torino, Museo dell'Astronomia e dello Spazio
Sotto la cupola del planetario gonfiabile Starlab e attraverso la guida del team di divulgatori di Infini.to, sarà possibile osservare le stelle del nostro cielo e osservare le costellazioni come le immaginavano i greci e le altre popolazioni.
Scuola primaria

 

la macchina uomo

Museo Regionale di Scienze Naturali.

Allo studio e all’osservazione della cellula e dell’apparato locomotore si aggiunge questa proposta: una breve escursione sperimentale sulla fisiologia dei principali apparati caratterizzanti il nostro metabolismo. L’obiettivo principale è quello di fornire semplici dimostrazioni dei processi che avvengono all’interno dell’organismo umano, approfondendo in modo pratico argomenti trattati nei programmi scolastici. Accenni di anatomia comparata forniscono indicazioni sulle strategie adottate da altri vertebrati nelle medesime situazioni proposte.

Scuola primaria classi IV,V e scuola secondaria di I grado

 

LA VITA PULSANTE
CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Ospedale San Luigi Gonzaga, Laboratorio di Fisiologia Cardiovascolare, Università di Torino.
Approfondiamo la magia della vita, un viaggio che va dal cuore al sistema circolatorio, esaminando le loro molteplici funzioni. Com’è fatto un cuore? Come funzione? Come può ammalarsi e guarire? Porremo inoltre particolare attenzione ai problemi clinici causati da cattivi atteggiamenti e da stili di vita sbagliati e alle varie strategie protettive.
Scuola primaria e secondaria di I e II grado

 

L’arcobaleno in tasca

CentroScienza Onlus.

Da dove viene la luce? Com’è fatta? Ce la manda tutta il Sole. In quanti modi otteniamo la luce artificiale? E come si comporta la luce quando incontra alcuni materiali, solidi, trasparenti…

Scuola primaria classi I, II,  III

 

La strega Mendelina e l'elefante rosa

Associazione ToScience.

La Strega Mendelina ha un "grosso" problema. Le è stato regalato un bellissimo cucciolo di elefante rosa, che però puzza tantissimo. Ha provato a lavarlo in tutti i modi ma l'animaletto è davvero terrorizzato dall'acqua e non si lascia neppure avvicinare. Aiutiamo la Strega a trovare una soluzione per rendere Confetto, questo è il nome dell'elefantino, pulito e profumato.

Scuola dell’infanzia e scuola primaria classi I, II

 

L’ERBARIO IN CUCINA, I SEGRETI DELLE PIANTE SPONTANEE ALIMENTARI DEL PIEMONTE

Museo Regionale di Scienze Naturali.

Il laboratorio è finalizzato al riconoscimento e all’assegnazione di un nome a specie spontanee commestibili presenti sul territorio, a conoscerne gli usi e la loro diffusione o rarità, a divulgare, attraverso la creazione di tavole d’erbario, le conoscenze acquisite.

Scuola primaria e scuola secondaria di I e II grado fino alle classi II

 

L'Ispettore Cavendish e il giallo delle banane scomparse

ToScience in collaborazione con Dipartimento di scienze agrarie, forestali e ambientali (DISAFA) dell'Università di Torino.

Che fine hanno fatto le banane?! Anno 2064: l’ispettore Mike Cavendish, a capo della task force per la salvaguardia della biodiversità, è chiamato a fare un viaggio indietro nel tempo per indagare sulle cause della loro scomparsa. Anno 2014: le banane sono il frutto più conosciuto e consumato al mondo. Ma cosa sta accadendo alle piantagioni? Stiamo davvero rischiando di perderle per sempre? Indagando a 360° gradi tra botanica, microbiologia, economia, storia e curiosità, aiuteremo l’ispettore Cavendish a conoscere più da vicino il frutto giallo per eccellenza. E dopo aver prelevato l'impronta genetica della banana… beh, sapremo salvare il frutto più globale che c'è?

Scuola secondaria di I grado classi I, II e scuola secondaria di II grado classi I e II


LE CINQUE MERAVIGLIE DEL CORPO UMANO: I SENSI
CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Medicina Interna, Ospedale San Luigi Gonzaga, Università di Torino. Gli organi di senso rappresentano l’interfaccia grazie a cui l’individuo riceve e traduce informazioni del mondo esterno. Le loro potenzialità sono spesso sottovalutate. La proposta dell’esercitazione è spiegare i meccanismi della fisiologia della percezione sensoriale, per esaminarli con esperienze pratiche.
Scuola primaria e scuola secondaria di I grado


LE ONDE: DALLA LUCE ALLE PARTICELLE ELEMENTARI
CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Fisica, Università di Torino.
Le onde sono uno dei fenomeni più importanti nella fisica. Ogni giorno veniamo a contato con diversi tipi di onde attraverso, per esempio, il suono e la luce. Si costruirà un percorso orientato alla comprensione dell’onda luminosa cercando, attraverso esperienze interattive, di capire: cos’è la luce e le relative qualità; quali sono le caratteristiche di materiali in base alla loro interazione con la luce; cos’è uno spettro elettromagnetico.
Scuola primaria classi IV e V e scuola secondaria di II grado

 

LOG IN/LOG OUT

Associazione ToScience.

Login/Logout è il primo gioco di ruolo dedicato all’uso consapevole dei social network e delle nuove tecnologie. Attraverso la creazione di un vero e proprio “account” impareremo a individuare i pericoli connessi all’utilizzo di internet tra i quali troll, malware, spamming, sexting e cyberbulling, per fornire ai ragazzi utili strumenti per affrontare tali minacce e per promuovere un uso attivo, critico e consapevole della rete. L’attività è condotta da divulgatori scientifici e uno psicologo/psicoterapeuta esperto di dipendenza da internet e si svolge nella classe in due momenti diversi: nel primo, attraverso il gioco, l’attività si concentra sull’uso consapevole della rete e dei social network, individuando e analizzando le possibili minacce. Nel secondo, insieme allo psicologo, si analizzano le dinamiche affettive emerse durante il gioco con lo scopo di riflettere sul significato dell’esperienza fatta cercando di focalizzare l’attenzione su temi come sexting, gromming (adescamento online) e cyber bullismo.

Scuola secondaria di I grado

 

LE STRADE DELL’ENERGIA

edu.Iren.

Lezione su come l’energia viene distribuita a Torino. Dalla Centrale alla lampadina di casa, passando dai lampioni tradizionali e a led.

Scuola secondaria di I e II grado


LO SCHELETRO RACCONTA…

CentroScienza in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze “Rita Levi Montalcini”, Università di Torino.

Lo scheletro umano è una struttura di sostegno ma anche un documento che può raccontare vite e storie degli uomini del passato. Di chi era lo scheletro? Quanti anni aveva? Ha avuto delle malattie? Cosa mangiava? Queste sono alcune domande a cui l’antropologo fisico può rispondere.

L’incontro sarà suddiviso in due parti: una lezione frontale su anatomia scheletrica e resti umani provenienti da scavi archeologici o da collezioni scientifiche; un laboratorio in cui gli studenti proveranno a studiare alcuni resti scheletrici insieme all’antropologo.

Scuola primaria classi IV e V e scuola secondaria di II grado

MA CHE CAVOLO DICI? NON E’ MAGIA, E’ CHIMICA! 
CentroScienza in collaborazione con il Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi, Ospedale San Luigi Gonzaga, Università di Torino.