Che sapore ha il cambiamento climatico?

Blog Detail Image

Che sapore ha il cambiamento climatico?

Talk con degustazione

Il clima sta cambiando rapidamente e gli effetti sono sempre più sensibili ormai da oltre quarant’anni, soprattutto nell’area Mediterranea, che è considerata un hot-spot del cambiamento climatico. L’aumento delle temperature è l’aspetto sicuramente più rilevante ed evidente, ma anche il ciclo idrologico sta cambiando considerevolmente anche in una regione come il Piemonte, in cui la vicinanza con la catena alpina ci pone a minor rischio di deficit di riserve idriche rispetto ad altre aree.

In campo agrario il riscaldamento globale sta ponendo nuove e complesse sfide per una gestione ottimale delle coltivazioni e dei processi produttivi, con l'obiettivo strategico di rendere l’intero sistema resiliente da un lato e sostenibile dall’altro. Anche Il settore vitivinicolo è coinvolto, tanto che in alcune aree il cambiamento climatico ha influenzato negli ultimi anni anche il periodo della vendemmia e per fronteggiarlo gli operatori hanno dovuto mettere in campo una serie di nuove tecniche colturali e strategie di cantina. Alla luce del previsto proseguimento e della temuta accelerazione del cambiamento climatico cercheremo di capire quali potrebbero essere le conseguenze nel futuro.


Con Claudio Cassardo, dipartimento di Fisica - Università di Torino

Vittorino Novello, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari DISAFA -Università di Torino

Modera: Elisabetta Dall’Ò



Per informazioni:

settimane@centroscienza.it - Tel. 011 8394913 - Whatsapp 375 6266090